in

Il Festival di Cannes aggiunge 17 film alla sua selezione ufficiale

l’Ottoberg, di Charlotte Vandermeersch e Felix Van Groeningen, un fratellino, di Léonor Serraille en tormento nelle isole, di Albert Serra, sono i tre film che si sono aggiunti ai 18 nella corsa alla palma d’oro.

Mentre il mondo del cinema attende febbrilmente la composizione della giuria e il nome del presidente o presidente che succederà a Spike Lee, tre film si sono aggiunti ai 18 già in lizza per la Palma d’Oro. Diciassette film aggiuntivi, tra cui un grande contingente di francesi, da Emmanuel Mouret a a Don Juan con Virginie Efira e Tahar Rahim lungo l’ultimo film con Gaspard Ulliel: il Festival di Cannes si è concluso giovedì 21 aprile, la selezione ufficiale dei suoi 75e edizione, che inizia il 17 maggio.

VEDI ANCHE – Festival di Cannes: una selezione senza sorprese?

Lo spagnolo Albert Serra, 46, (La morte di Luigi XIV nel 2016 con Jean-Pierre Léaud nel ruolo del sovrano morente) tenterà la fortuna con Tormento nelle isole, una storia d’amore e di scrittura con Benoît Magimel. Si strofina le spalle Un fratellinosecondo lungometraggio di Léonor Serraille (signorina nel 2017), la storia di una famiglia di origine immigrata, dalla fine degli anni ’80 ai giorni nostri nella periferia parigina, e Il Monte Otto dall’attrice belga Charlotte Vandermeersch e dal suo connazionale Felix Van Groeningen (La merda delle cose), adattamento del romanziere italiano Paolo Cognetti.

Fuori concorso, il festival proietterà l’ultima commedia romantica di Emmanuel Mouret, un anno dopo l’uscita di Le cose che diciamo, le cose che facciamoCronaca di un legame temporaneo, dove Sandrine Kiberlain e Vincent Macaigne formano una coppia adultera. Questo film è in programma nella sezione non competitiva “Cannes Première”, come il musical Don Juan di Serge Bozon con Virginie Efira e Tahar Rahim e l’ultimo thriller di Dominique Moll (Harry un amico che ti augura il meglioLa notte del 12† Louis Garrel, vedrà il suo ultimo film, L’innocentemostrato fuori concorso.

Il festival ha anche aggiunto il documentarista cileno Patricio Guzman, specialista nella storia del suo paese, per una proiezione speciale, con Mi Pais Immaginariooltre a film palestinesi, marocchini e tunisini nella sezione “Un Certain Regard”, in cui l’attore Gaspard Ulliel (Più che maidi Emily Atef).


VEDI ANCHE – Festival di Cannes 2022: scopri l’elenco dei film in concorso

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Rockstar ha rimosso silenziosamente questo contenuto controverso da GTA V e GTA Online

La Florida insegue Disney World per punire la Disney, che è contro una legge conservatrice