in

Il futuro film sull’eccellente videogioco It Takes Two è un’aberrazione capitalista

Amazon sta collaborando con Dwayne Johnson per iniziare la produzione di un film basato sull’eccellente videogioco It Takes Two. Difficile essere felici nonostante tutto l’amore che abbiamo per il gioco.

I redattori di Numerama non hanno mai smesso di proclamare il loro amore per Ne servono due, una vera lezione di videogiochi che può essere giocata solo in duo (10 su 10 nelle nostre categorie). È stato pubblicato da Electronic Arts e ha segnato i giocatori nell’anno 2021 e ha persino vinto l’Oscar per il miglior gioco alla cerimonia finale dei The Game Awards. Immaginavamo che avrebbe brillato in categorie più secondarie, non per stagliarsi sul gradino più alto del podio.

Sfortunatamente, questa dedizione meritata ha attirato gli squali del capitalismo. Come ha rivelato Variety in un articolo pubblicato il 20 aprile, Amazon Studios sta attualmente lavorando a un adattamento cinematografico. La star Dwayne Johnson produrrà, e forse anche interpreterà. Nella sceneggiatura troviamo il duo Pat Casey/Josh Miller, che ha già prestato la sua penna ai due film di Sonic (che in genere sono molto apprezzati). Nonostante i pochi nomi associati al progetto, non possiamo fare a meno di pensare che sia un modo opportunistico per seguire l’onda e massimizzare il potenziale di un marchio che è diventato immediatamente popolare.

Il futuro film sull'eccellente videogioco It Takes Two è un'aberrazione capitalista
GUARDA COME È DIVERTENTE QUESTO RAGNO. //Fonte: screenshot di Xbox

Perché un film di It Takes Two è più triste che felice

La pellicola Ne servono due ovviamente riprenderà la storia del videogioco, che segue Cody e May. In procinto di lasciarsi, si trasformano in bambole in miniatura – realizzate dalla figlia – e devono intraprendere un’avventura magica per ritrovare i loro corpi. La storia, commovente perché piena di buoni sentimenti, è un credibile punto di partenza per un film per famiglie che può commuovere e far ridere. Tranne che la vera importanza di Ne servono due è da qualche altra parte…

In realtà, Ne servono due è un videogioco geniale, soprattutto per il suo concetto, che incoraggia due persone a lavorare insieme per vivere situazioni diverse, ognuna con un ruolo ben definito. Questo è un punto che non potrebbe essere trascritto in un film, poiché saremmo semplici spettatori, senza questo accordo di cooperazione che è l’essenza di Ne servono due (per prova, non esiste una modalità per giocare da solo). L’interesse del videogioco sviluppato da Hazelight Studios, specialisti in veri giochi a due giocatori, sta nelle interazioni che offre e nelle migliaia di idee che ne scaturiscono. Per definizione, un lungometraggio, per quanto commovente possa essere in termini di narrazione, dovrebbe seguire il principio di Ne servono due. Non è proprio la stessa cosa con e senza controller.

l’adattamento di Ne servono due di Amazon Studios, pensata per ampliare il catalogo della piattaforma Prime Video (che necessita di contenuti originali per competere in un segmento competitivo), si unisce finalmente alla lista dei progetti che non hanno molto senso, al di là degli appetiti lucrativi. Pensiamo ad esempio al film Monopoly, di cui si sente parlare da tempo, o anche al kolossal ispirato a Minecraft (che avrà Jason Momoa nel cast). Va inoltre ricordato che le poche personalizzazioni più evidenti non hanno mai brillato per la loro qualità. Siamo stati in grado di vederlo di nuovo di recente con Uncharted.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Duello comparativo: Delonghi Nespresso Lattissima One vs Philips L’OR Barista Latte

“L’Europa bianca, ricca e cristiana si sta barricando. Ha paura degli africani, dei musulmani, dell’altro”