in

Il mercato azionario di Parigi chiude stabile dopo la sessione volatile dettata dall’inversione di tendenza di LVMH, Marktnieuws

La borsa di Parigi ha chiuso questa sessione di mercoledì stabile (+0,07% a 6.542,14 punti). Il Cac 40, che ha perso quasi l’1% dopo un’apertura vertiginosa, alla fine ha guadagnato lo 0,08% a 6.542,14 punti, come stagione per le pubblicazioni aziendali dei loro conti e/o guadagni per il primo trimestre.

In Francia, LVMH è stata la prima delle società Cac 40 a fare il punto sulle sue operazioni ieri sera. Il colosso del lusso, che possiede i marchi Louis Vuitton e Dior, le principali fonti di profitto, stamattina ha guadagnato più del 2% in borsa prima di invertire (-2,6% al minimo di giornata), prima di finalmente un leggero aumento dello 0,5%. Il peso massimo della costa francese ha registrato una crescita dei ricavi del 29% nei primi tre mesi del 2022, uno slancio molto migliore di quanto previsto dagli analisti finanziari.

In particolare, Adam Cochrane di Deutsche Bank sottolinea che un fatturato di 18 miliardi di dollari, con un aumento di 4 miliardi di dollari in un anno, è di 1,6 miliardi superiore alla sua stima. Il meteorologo osserva che l’attività di LVMH non è stata influenzata dalla guerra in Ucraina. E quando si parla di misure di contenimento in Cina, il più grande mercato per i player del lusso? Hanno avuto un impatto solo alla fine del trimestre. Lo shock, invece, potrebbe essere maggiore nel secondo trimestre. La questione della Cina è stata al centro delle domande degli analisti alla conferenza LVMH. Inoltre, si teme a Invest Securities, “Il secondo trimestre dovrebbe iniziare a mostrare segnali di un rallentamento più pronunciato in un contesto in cui il quantità di moto la crescita dell’economia mondiale sta rallentando. Se LVMH è protetto dall’inflazione dal suo potere di prezzo, rimane sensibile alle fluttuazioni economiche. †

Ermete e barriera, anch’esso in rialzo questa mattina, ha chiuso la seduta all’1%. Anche la divulgazione delle vendite da parte di LVMH nel primo trimestre ha avuto un impatto Pernod Ricardo (-2,49%) e Remy Cointreau (-4,4%), mentre, come rilevato all’interno della banca d’affari Jefferies, la divisione “Wines & Spirits” del marchio di lusso numero uno al mondo ha un “inizio anno senza intoppi”.

Energie Totali ha guadagnato oltre l’1%, sostenuto dal prezzo del petrolio che da ieri è tornato a salire.

Stellantis in testa alla classifica anche dopo aver confermato il suo obiettivo di margine per quest’anno in assemblea generale, nonostante il peggioramento delle tensioni sulle materie prime.

a Wall Street, JPMorgan Chase, parte del Dow Jones, è sceso del 3%. La banca ha registrato un calo del 42% degli utili nel primo trimestre, colpito da una perdita di $ 902 milioni su prestiti e una perdita di $ 524 milioni relativa al crollo del mercato a seguito dell’invasione russa dell’Ucraina. Tuttavia, il reddito netto bancario ha superato le aspettative.

Copie trimestrali di roccia neraConferma e Delta Airlines d’altra parte, sono accolti con molto ottimismo, consentendo ai mercati statunitensi di andare avanti, nonostante il comunicato mostri una corsa storica dei prezzi alla produzione.

L’inflazione peserà sui profitti di Tesco

L’indice PPI è aumentato dell’1,4% il mese scorso, registrando un aumento record dell’11,2% anno su anno. Escludendo cibo ed energia, l’aumento è stato dello 0,9% in un mese e del 9,2% in un anno, contro rispettivamente +0,5% e 8,4% attesi dagli economisti. L’accelerazione dei dati “core” va in controtendenza rispetto al rallentamento visto ieri per la stessa componente dei prezzi al consumo. Nel Regno Unito, l’inflazione è aumentata del 7% in un anno a marzo, un tasso senza precedenti in 30 anni.

Dall’altra parte della Manica, il rivenditore numero uno del Regno Unito, Tesco, ha avvertito che i suoi profitti diminuiranno quest’anno a causa dell’inflazione.

In questo contesto di inflazione, consumi in calo, scorte limitate e rischi di carenza di gas, gli strateghi di Goldman Sachs hanno ridotto i loro utili per azione per le società Stoxx 600 quest’anno a +2%, dal +8% di prima. Da parte loro, Barclays sottolinea che le previsioni aziendali diventano più importanti man mano che gli investitori si concentrano su prezzi, margini, problemi di offerta e domanda.

Negli Stati Uniti, gli utili delle società S&P 500 dovrebbero aumentare del 4,5% nel periodo, secondo le stime di FactSet, l’aumento più piccolo dal quarto trimestre del 2020, durante la pandemia di coronavirus.


What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Thomas Pesquet vola nella Repubblica Centrafricana con l’associazione Aviation sans frontières

Mercato | Mercato Mercato – Real Madrid: LOSC, Premier League… Una decisione presa per Eden Hazard!