in

Jerome Powell alza il tono, verso un calo del 2% nel Cac 40, Morning Meeting

Con il boom delle ultime due sessioni, la prospettiva di una stretta monetaria netta da parte della Fed ha fatto rabbrividire i mercati finanziari, facendo passare in secondo piano un promettente inizio di stagione degli utili trimestrali per le aziende.

Il presidente della Federal Reserve statunitense Jerome Powell ha affermato che i tassi di interesse della Fed sono stati aumentati di mezzo punto. arriva sul tavolo della riunione del FOMC di maggio, aggiungendo che sarebbe opportuno” agire un po’ più velocemente Intervenendo nel contesto di un dibattito sull’economia globale ospitato dal Fondo monetario internazionale, Jerome Powell ha indicato che tali aumenti sono possibili e che è favorevole all’idea di azioni su larga scala. L’effetto è stato immediato: l’S&P 500 è terminato giovedì notte all’1,5% e il Nasdaq Composite al 2,1%.

Aumenti di 75 punti base?

Queste parole sono interpretate dagli investitori come una promessa di almeno due incrementi di mezzo punto a maggio e giugno. Gli analisti di Nomura si aspettano la loro seconda tappa di un aumento di 75 punti base a giugno a luglio, la prima volta dal 1994, dopo una stretta di mezzo punto a maggio.

La banca centrale statunitense prevede quindi di adottare misure per contenere l’aumento dell’inflazione, alimentato in parte dall’invasione russa dell’Ucraina, che sta mettendo un freno all’attività mentre il mercato del lavoro inizia a entrare in tensione. Le misure di contenimento che bloccano diverse città cinesi stanno mettendo un nuovo freno all’economia globale e, visto il forte rallentamento dell’attività nei porti del Paese, potrebbero aumentare l’inflazione nei prossimi mesi.

Il virus inasprimento non risparmia la Banca centrale europea. Molti dei suoi leader hanno indurito la loro retorica. Il vicepresidente Luis de Guindos ora ritiene che il programma di acquisto di attività dovrebbe concludersi a luglio, mentre Pierre Wunsch, il governatore della Banca nazionale del Belgio, ha affermato che la BCE taglierà i gestori dei tassi di interesse entro la fine dell’anno potrebbe scendere leggermente sopra lo zero. l’anno.

Renault conferma i suoi obiettivi

Renault ha confermato i propri obiettivi annuali, mentre i ricavi sono diminuiti del 2,7% nel primo trimestre, penalizzati dalla carenza di semiconduttori e dal calo dell’attività in Russia.

Essilor Luxottica ha annunciato una forte crescita delle vendite del 38% nel primo trimestre, alimentata in particolare dall’integrazione del distributore di ottica olandese Grandvision.

barriera ha registrato un aumento dei ricavi del 27,4% anno su anno nel primo trimestre, poiché la forte performance di Yves Saint Laurent e dei marchi più piccoli ha compensato la crescita più lenta di Gucci.

vinci ha realizzato nel primo trimestre una crescita del fatturato del 26%, trainata dall’incremento del traffico autostradale e aeroportuale.

Casinò è tornato a crescere nel primo trimestre grazie al Brasile, secondo mercato, mentre è rallentata la contrazione dell’attività in Francia.


What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

le immagini satellitari rivelano fosse comuni a Mariupol

PlayStation Plus Premium: i primi giochi PSOne, PS2 e PSP in corsa, importanti esclusioni dal programma