in

le immagini satellitari rivelano fosse comuni a Mariupol

Immagine satellitare di Manhouch fornita da Maxar, giovedì 21 aprile.  Le autorità ucraine parlano di decine di migliaia di vittime civili a Mariupol.  Affermano che alcuni di loro siano sepolti in fosse comuni.

Lo mostrano le immagini satellitari, pubblicate giovedì 21 aprile dalla società statunitense Maxar Technologies “esistenza di fosse comuni nel nord-ovest di Manhoch”, un villaggio a 20 chilometri da Mariupol. Secondo Maxar, le immagini rivelano lunghe file di tombe, più di 200, vicino a un cimitero esistente. Maxar, citato dall’agenzia di stampa Associated Press, ha affermato che le tombe sono state scavate a fine marzo e sono state ampliate nelle ultime settimane.

In un messaggio pubblicato su Telegram, Vadym Boitchenko, sindaco di Mariupol, accusa i russi di “nascondono i loro crimini militari”† a Manhouch, “si dice che i residenti abbiano seppellito tra 3.000 e 9.000 residenti”Scrisse. “Scavano buche di trenta metri e portano i corpi dei residenti di Mariupol su camion”† Egli stima che i bombardamenti russi abbiano causato almeno 20.000 vittime dall’inizio dell’assedio a Mariupol.

Le prime file di pozzi che misurano circa sei piedi per tre piedi sono apparse nelle immagini scattate tra il 23 e il 26 marzo. Le immagini satellitari scattate due settimane dopo, il 6 aprile, mostrano l’espansione del sito in cui sono state scavate più di 200 fosse e hanno coperto quasi 4.000 m² di terreno.

Mariupol è il più grande crimine di guerra del 21° secolo.e secolo. È la nuova Babi Yar “Ha scritto ancora Vadym Boitchenko, riferendosi al “buona donna burrone”a Kiev, dove il 29 e 30 settembre 1941, 33.771 ebrei furono giustiziati con una pallottola nel collo, davanti a più di centomila persone – ebrei, zingari, partigiani, prigionieri… luogo, fino al novembre 1943.

La lunghezza dei pozzi di Manhouch è di 300 metri. In confronto, una fossa comune vicino alla chiesa di Boutcha, lunga 14 metri, aveva trovato i corpi di 70 persone, ricorda Radio Free Europe / Radio Liberty, che ha iniziato a indagare su queste tombe.

Leggi anche: Massacro di Boutcha: cosa sappiamo del ritrovamento dei corpi dei civili

L’esercito russo ha accusato

A metà marzo, i servizi pubblici in varie parti di Mariupol e della sua periferia hanno seppellito circa 5.000 persone. Stime conservatrici stimano il numero totale di vittime militari russe a 22.000 morti.

Le Nazioni Unite e la Croce Rossa attualmente trovano impossibile stimare il numero delle vittime civili, ma ritengono che potrebbe essere nell’ordine delle migliaia. La Russia afferma di aver evacuato 140.000 civili da Mariupol nel suo territorio. L’Ucraina lo accusa di espulsione, almeno per alcuni di loro, che sarebbe un crimine di guerra.

La Russia non ha commentato questi risultati. Quando tre settimane fa sono state scoperte fosse comuni e centinaia di civili morti a Buchha e in altre città intorno a Kiev dopo il ritiro delle truppe russe, i funzionari russi hanno negato che i loro soldati avessero ucciso civili lì e hanno accusato l’Ucraina di aver commesso queste atrocità.

Le Nazioni Unite hanno accusato l’esercito russo di azioni venerdì 22 aprile “forse un crimine di guerra” in Ucraina dall’invasione del 24 febbraio, compresi i bombardamenti che hanno ucciso civili e distrutto scuole e ospedali.

Leggi anche: Articolo riservato ai nostri iscritti In Ucraina, il pubblico ministero va a caccia di crimini di guerra 24 ore su 24

Le Monde con AP, AFP e Reuters

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Delphine Wespiser: una boccata d’aria fresca dopo il suo controverso rilascio su Marine Le Pen

Jerome Powell alza il tono, verso un calo del 2% nel Cac 40, Morning Meeting