in

Kanté in pessime condizioni, Tuchel si collega al Ramadan

Thomas Tuchel ha confermato che N’Golo Kante ha digiunato ogni giorno durante il Ramadan, cosa che secondo lui potrebbe spiegare il recente calo di forma del centrocampista francese. Il tecnico tedesco ha anche suggerito che i Blues sono stati meno coerenti in questa stagione a causa dell’assenza del francese per infortunio.

Kante è stato sostituito per la prima volta nella sua carriera all’intervallo mercoledì sera nella sconfitta per 3-1 del Chelsea contro il Real Madrid nell’andata dei quarti di finale di Champions League.

Tuchel ha insistito sul fatto che fosse una decisione tattica dopo la partita, ma il francese ha sottoperformato. Questo gli è successo molte volte dall’inizio della campagna in corso, soprattutto perché ha dovuto affrontare una serie di problemi fisici dopo la guarigione dal Covid-19.

Tuchel era preoccupato per Kanté

Tuchel crede anche che la mancanza di cibo potrebbe essere una ragione dell’instabilità di Kanté. Quest’ultimo osserva i giorni di digiuno dal 1ehm Lo scorso aprile. In quanto musulmano praticante, si astiene dal mangiare e dal bere durante il giorno fino alla fine del Ramadan il 1° maggio.

Alla domanda se le pretese del massimo calcio stiano superando Kante ora che ha 31 anni, Tuchel ha risposto in conferenza stampa: “Sinceramente non so rispondere alla domanda (se il calcio lo stia sorpassando). Una cosa è molto chiara, N’Golo è una chiave giocatore con doti eccezionali, doti uniche. Per altre squadre potrebbero essere attaccanti o difensori centrali. Per noi è N’Golo, un giocatore unico che può dare alla squadra qualcosa che nessun altro può. Fa fatica in questa stagione per essere coerente perché di infortuni e malattie. Anche questo è un motivo della nostra mancanza di regolarità. Ci sono mancate troppe partite, se guardi i minuti a disposizione può giocare”.

“Al momento digiuna a causa della sua religione, della sua fede. Forse un altro motivo. Non è la prima volta che lo fa, ma se non mangi durante il giorno per diversi giorni, potrebbe avere un effetto, ha aggiunto il tedesco. Ci è abituato, ma forse questo è in parte il motivo per cui ci siamo sentiti come se non fosse al meglio quando si confronta la sua influenza nell’ultima partita contro il Real Madrid”.

Tuchel incoraggiò comunque il suo protetto e gli assicurò che non aveva nulla di cui rimproverarlo: “Non c’è nulla di cui vergognarsi o di cui dispiacersi. Cerchiamo di spingerlo, di aiutarlo perché sappiamo cosa abbiamo quando è in campo. †

In che modo la Premier League aiuta i giocatori musulmani?

Kante tornerà in campo sabato per la partita del Chelsea con il Southampton, ma se farà la fila giocherà a stomaco vuoto

I musulmani possono interrompere il digiuno solo tra le 20:30 e le 21:30 in Inghilterra e la Premier League ha fatto concessioni a un certo numero di giocatori che hanno celebrato il Ramadan la scorsa stagione.

L’articolo continua di seguito

Durante un incontro tra Leicester City e Crystal Palace al King Power Stadium, un’interruzione del gioco è stata consentita per consentire a Wesley Fofana e Cheikhou Kouyate di rompere il digiuno poiché è stata messa in atto una regola non detta per consentire ai capitani delle squadre di prendere scorciatoie. pause per calci di rinvio o rimesse in gioco.

Anche in questa stagione è stato concordato che i capitani possono richiedere pause simili nei loro incontri pre-campionato con gli arbitri, ma solo nove delle 52 partite di Premier League che si svolgono durante il Ramadan iniziano dopo le 19:30.

Si noti che nessun protocollo del genere esiste altrove in Europa. Detto questo, non tutti i giocatori musulmani sono interessati. Ci sono anche alcuni che se la cavano molto bene in questo periodo. Questo è stato particolarmente il caso di Karim Benzema. Quando mercoledì scorso ha segnato la tripletta contro i Blues, il francese aveva solo un appuntamento nello stomaco. Informazioni che Tuchel di certo non conosceva.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

cosa ricordare dalla giornata di venerdì 8 aprile

Nuovi indirizzi, grande fiera ed enorme spogliatoio vuoto: cosa fare a Tolosa questo fine settimana