in

Khamzat Chimaev, il fenomeno che vuole detronizzare i nigeriani Usman e Adesanya

Pubblicato su :

Khamzat Chimaev affronterà il brasiliano Gilbert Burns il 10 aprile 2022 a Jacksonville, nel sud-est degli Stati Uniti, nell’Ultimate Fighting Championship (UFC), la competizione numero uno per le arti marziali miste (MMA). In caso di successo a UFC 273, lo svedese di origine cecena non sarà lontano da una lotta per il titolo dei pesi welter, poiché mira ai titoli dei nigeriani Kamaru Usman (pesi welter) e Israel Adesanya (pesi medi). Focus sul nuovo fenomeno delle MMA.

Nello sport, le statistiche non raccontano sempre tutta la storia. Ma raramente mentono. Quello di Khamzat Chimaev, un nuovo fenomeno nelle arti marziali miste (mamma), sono edificanti. In dieci incontri professionistici di MMA, lo svedese ha vinto dieci volte, con dieci piazzamenti, senza mai andare oltre il secondo round. Imbattuto nei dilettanti (3-0) o nel wrestling freestyle (24-0), anche l’atleta 27enne sembra intoccabile.

Solo il Covid l’ha spento

Quindi in quattro partite dell’Ultimate Fighting Championship (UFC), la “Combat Sports Champions League”, Khamzat Chimaev ha inferto 254 colpi ai suoi avversari e ha ottenuto… 2. E ancora: questi due attacchi non erano molto significativi…

Niente a che vedere con il gancio destro che gli ha permesso di eliminare il veterano americano Gerald Meerschaert in 17 secondi a settembre 2020, dopo due successi iniziali UFC spediti in dieci giorni a luglio 2020.

Il sensazionale debutto di Khamzat Chimaev in UFC


Khamzat Chimaev sembrava quindi pronto a distruggere tutto sul suo cammino. Quindi l’UFC gli ha offerto una lotta contro il britannico Leon Edwards, uno dei combattenti più formidabili dei pesi welter (welter). Ma nel dicembre 2020, il residente di Beno-Yurt, in Cecenia, ha contratto il Covid-19. Il romanzo Coronavirus ha fatto precipitare la superstar in erba in un tale stato di disagio fisico che ha annunciato il suo ritiro dallo sport nel marzo 2021. Quello soprannominato “Borz” (il “lupo”) deve subire un trattamento speciale per riprendersi.

Parla con il boss dell’UFC mentre trasporta il suo avversario

Molti si chiedono: la cometa si sta disintegrando? La risposta, 30 ottobre 2021, è schiacciante. Per il suo ritorno nell’ottagono dopo un anno di assenza, Khamzat Chimaev si oppone a Li Jingliang, allora classificato 11e globale. Una vera prova questa volta. Risultati? Dopo 4 secondi il cinese viene catturato e dopo 3 minuti subisce una strozzatura alla schiena. Tra questi due momenti? Lo svedese gira intorno alla gabbia con Li Jingliang in braccio come se portasse un pacco, gridando a Dana White, il boss dell’UFC, presente a bordo campo: Combatterò tutti! Non mi interessa chi è!

Quando Khamzat Chimaev sfida il boss dell’UFC nel bel mezzo di un combattimento


Da allora, la mania per il “Lupo” non è stata smentita. E l’UFC ha lottato per trovare un nuovo avversario per lui. Diventerà quindi il numero 2 della categoria, Gilbert Burns, il 10 aprile 2022 a Jacksonville (Stati Uniti sudorientali). Una nuova tappa: il brasiliano è uno dei pochi ad averlo Kamaru Usman nigerianore dei pesi welter, nei guai.

I nigeriani Usman e Adesanya, sono due obiettivi

In caso di successo a UFC 273, Khamzat Chimaev non sarà lontano da una lotta per il titolo dei pesi welter. Tuttavia, l’interessato vede oltre. Anche la cintura dei pesi medi, la classe di peso sopra, è il suo obiettivo. Non perde occasione per provocare il connazionale di Usman, Israele Adesanyacampione dei pesi medi, che lo ricambiava, ridendo del suo labbro deformato da una caduta dalle scale all’età di 2 anni.

Khamzat Chimaev è molto fiducioso nelle sue capacità e sfida tutti, sempre, sui social o in conferenza stampa, a L’irlandese Conor McGregor Il canadese George Saint Pierre. Rendendosi conto del suo potenziale, il presidente ceceno Ramzat Kadyrov ne fece rapidamente uno dei suoi protetti. Molti vedono a Khamzat il nuovo terrore emergere dal Caucaso, dopo il ritiro di Khabib Nurmagomedov. Il russo ha concluso la sua carriera nell’ottobre 2020 dopo 29 vittorie e 0 sconfitte. Un record imbattibile? Chimaev non sembra più una statistica folle vicino a…

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Massimo tre bottiglie di olio a persona a Leclerc

THQ Nordic: The Darksiders Publisher dà appuntamento alla sua conferenza estiva!