in

L’artista di strada C215 dipinge “sorrisi e umanità” sui muri in Ucraina

NELLE IMMAGINI, NELLE FOTO – Nel tragico universo di una città devastata dalla guerra, lo stencil artist francese Christian Guémy cerca di ricoprire le pareti con immagini di pace e innocenza.

In una pensilina dell’autobus a Kiev, Christian Guémy, alias C215, dà gli ultimi ritocchi al ritratto blu e giallo di una bambina, un contrasto colorato con gli edifici distrutti dai bombardamenti intorno. “E’ un segno di sostegno”spiega l’artista 48enne AFP, pittura alla mano: “Se può portare un po’ di sorriso o un po’ di umanità in una situazione difficile, allora sono felice”.

Figura della street art francese, C215 è arrivata in Ucraina, nel pieno della guerra, per ricoprire le pareti di immagini di pace e innocenza. Dopo l’invasione russa, l’ex collaboratore di Banksy aveva già realizzato un enorme affresco della stessa ragazza con i colori della bandiera ucraina su una facciata a sud di Parigi. Ma C215 crede di averlo fatto “nessun’altra scelta” di venire in Ucraina nonostante il pericolo, dopo aver incontrato gli ucraini e essersi chiesto per giorni cos’altro avrebbe potuto fare per aiutarli. “Non ho davvero deciso di venire a Kiev, i miei dipinti hanno deciso per me”spiega mentre la gente del posto si ferma a fotografarlo al lavoro.

Il murale della ragazza con una corona tra i capelli si trova vicino a una stazione della metropolitana e a un mercato gravemente danneggiato da uno sciopero: a prova di ciò, afferma che la Russia sta deliberatamente prendendo di mira i civili. “È molto intenso vedere il contrasto con l’edificio bombardato dietro di esso”, lui dice. “Se vuoi fare street art che parli di guerra, l’opera deve essere dove si sta svolgendo la guerra e deve mostrare la distruzione e la situazione in quel paese”

Murale di una ragazza in una stazione della metropolitana di Kiev, 1 aprile 2022. RONALDO SCHEMIDT / AFP

Il mondo dell’infanzia

Il viaggio di C215 è stato complicato: è nato nel 1973 a Bondy, un sobborgo di Parigi, da una madre adolescente che si è suicidata quando aveva cinque anni. Una rottura con la madre del suo primo figlio sarà un altro profondo shock. Lascia tutto da etichettare, a cui applica a stencil il ritratto di sua figlia “canalizzare la (sua) depressione” e sviluppa la sua tecnica dello stencil.

Ora è esposto in diversi distretti della capitale ucraina. C215 ripercorre i suoi lavori con l’Afp: uno è dipinto su un pannello arrugginito vicino alla torre della televisione della città, bersaglio di un attacco missilistico che all’inizio di marzo ha ucciso cinque persone. Altrove, il ritratto di una giovane ragazza è mostrato negli stessi colori rosso e crema sbiaditi del tram abbandonato su cui è stato disegnato, a un posto di blocco. Ha anche taggato a Leopoli, nell’ovest del Paese, dove uno sciopero ha preso di mira un deposito di benzina durante la sua permanenza, ea Zhitomir (al centro).

Il pittore francese C215 dipinge un nuovo murale di una bambina, questa volta blu e gialla, vicino a edifici danneggiati dai bombardamenti russi a Kiev il 1 aprile 2022. RONALDO SCHEMIDT / AFP

Il mondo dell’infanzia che ossessiona il suo lavoro, ha detto di sentirsi “troppo francese, troppo tragico” continuare la sua collaborazione con Banksy è evidente dalle sue opere ucraine. “Un bambino è innocente, un bambino non deve andare in guerra e in questa guerra ci sono milioni di madri e bambini sparsi in tutta Europa”Lui ha spiegato. C215 parte sotto la pioggia con il suo passamontagna e dice che tornerà sicuramente a Kiev. E la reazione degli ucraini alle sue opere? “Fantastico, questo mi rende felice”Egli ha detto.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Marrakech: Goffin trova la finale

E.Leclerc Wine Fair: scopri le migliori offerte