in

L’iniziativa VET su Hot Docs “The Changing Face of Europe” include dieci film

– La European Film Promotion ha annunciato la selezione della quinta edizione di questo programma, organizzato in collaborazione con i maggiori festival di documentari nordamericani

Questo articolo è disponibile in inglese.

In programma all’Hot Docs di Toronto (28 aprile – 8 maggio), il programma “The Changing Face of Europe” di European Film Promotion (EFP) presenta dieci nuovi eccezionali documentari europei selezionati dal festival tra oltre 60 voci delle organizzazioni membri dell’EFP, questi sono istituti cinematografici nazionali. Oltre alle proiezioni dei festival e all’accesso a un programma di settore completo, i registi e i produttori dei film saranno abbinati a distributori, acquirenti e programmatori di festival chiave attraverso incontri virtuali preliminari uno contro uno ospitati da EFP.

(L’articolo continua di seguito – Informazioni commerciali)

“Hot Docs è lieta di collaborare con EFP per il suo quinto anno per presentare una selezione di documentari che ci danno uno sguardo su un’Europa in transizione”, ha affermato Shane Smith, direttore del programma per Hot Docs. “I registi di talento in questo programma offrono nuove prospettive e portano un senso di urgenza a un’ampia varietà di argomenti”.

“I film sulla propria identità, sulle paure legate alla guerra e alla distruzione dell’ambiente e sul futuro sono al centro della selezione di quest’anno. In tempi come questi, le diverse prospettive sono più importanti, con il dialogo e lo scambio al centro del nostro programma”, ha affermato il direttore dell’EFP, Sonja Heinen† “Ringraziamo Hot Docs per l’opportunità di condividere la vitalità dell’Europa attraverso i suoi film e di mettere in contatto i documentaristi con l’industria nordamericana”.

La selezione contiene dieci foto, di cui tre anteprime mondiali. Due di loro riguardano l’energia atomica – Frankie Fenton‘S Speranza atomica – Dentro il movimento pro-nucleare (Irlanda) e Emilia Karnulyte‘S Ufficio (Lituania/Norvegia) – mentre formava la Shooting Star europea islandese lfrún Örnólfsdóttirl’esordio alla regia, Gruppo musicalepresentaci un gruppo rock artistico tutto al femminile.

regista croato Vedrana Pribacic‘S Più grande del trauma [+lire aussi :
critique
fiche film
]
avrà la sua prima internazionale a Toronto, dopo la prima mondiale su ZagrebDox, mentre Ketavan Kepenadze‘S Come si sentiva la stanza (Georgia), Saila Kivela e Vesa Kuosmanen‘S solo animali [+lire aussi :
critique
bande-annonce
fiche film
]
(Finlandia), e vecchio giacobbee Arne Buttner‘S Nasim (Germania) si godranno le loro anteprime nordamericane, dopo i loro inchini rispettivamente all’IDFA, al CPH:DOX e al DOK Leipzig.

Infine, le anteprime canadesi nel roster includono: Pawes Lozinskic‘s titolo Locarnese Il film sul balcone [+lire aussi :
critique
interview : Paweł Łoziński
fiche film
]
(Polonia), Sean WangPresentazione IDFA Un diario di viaggio in marmo [+lire aussi :
critique
fiche film
]
(Paesi Bassi/Hong Kong/Francia/Grecia) e Myleine Guiard-SchmidDocumentario di animazione di 35 minuti Storie incrociate (Francia/Belgio).

The Changing Face of Europe, in collaborazione con Hot Docs – Canadian International Documentary Festival, è reso possibile grazie al supporto del programma Creative Europe – MEDIA dell’Unione Europea e degli istituti nazionali di promozione cinematografica partecipanti (organizzazioni membri di EFP): il Croatian Audiovisual Centre, Finnish Film Foundation, Georgian National Film Centre, German Films, Icelandic Film Centre, Lithuanian Film Centre, Polish Film Institute, Screen Ireland, SEE NL (Paesi Bassi) e Unifrance.

(L’articolo continua di seguito – Informazioni commerciali)

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Elden Ring: Spiegazione dei 6 finali

La Cina rinuncia ufficialmente al lavoro forzato sotto la pressione occidentale