in

Lord Kossity torna sotto i riflettori

Sono dieci anni che non si parla di Lord Kossity. Il cantante rap, reggae e dancehall, l’uomo di 16 album, è ricordato con affetto, con altri due album e una serie, Diana Boss, in cui quasi interpreta se stesso.

Outre-mer-La 1ère: Sei scomparso dalla circolazione per circa dieci anni. Cosa stavi facendo ?

Signore Kossity : Negli ultimi dieci anni ho lavorato a progetti con la mia etichetta indipendente, Lord Ko Publishing. Ho pubblicato quattro album tra il 2008 e il 2012. Ho girato molte scene all’estero, alcune con Snoop Dogg, Ice Cube. Dopo sedici album avevo deciso di rallentare e svilupparmi ulteriormente fuori dalla Francia. Ho capito che per farmi conoscere a livello internazionale dovevo andare io stesso, da qui i miei contatti con artisti internazionali.

Outre-mer-La 1ère: I due album che pubblicherete sono il risultato di tutto questo periodo. Puoi dirci di più.

Signore Kossity : Ci sono davvero due album in arrivo. Il primo ad essere chiamato Ovest Koss dovrebbe essere rilasciato a fine aprile/inizio maggio. Conterrà tra le dieci e le dodici nuove uscite con una forte influenza sulla costa occidentale. Ho registrato a Los Angeles. Il secondo, Caricato completamentesarà di nuovo il migliore con gli inediti.

Outre-mer-La 1ère: Sui social network, credi che la maggior parte della musica che afferma di essere rap non sia rap. Cosa intendi ?

Signore Kossity : Ci sono nuove forme di musica urbana. Quello che sentiamo oggi in tv e alla radio corrisponde a movimenti musicali che non possiamo assimilare al rap. Questi artisti non provengono dalla cultura hip-hop come DJ, breaker o artisti di graffiti. Il rap ha specifiche, contenuto, flusso. Il rap denuncia qualcosa. E ci sono cose da denunciare in questi giorni in politica, in campo sanitario. La maggior parte della mia discografia non è stata trasmessa alla radio perché c’erano molti testi impegnati. Le radio preferivano suonare brani più leggeri. Non mi sentivo a mio agio in questa scatola. Ecco perché ho preso le distanze. La mia particolarità, tuttavia, è sentirmi a mio agio nel rap come nel reggae e nelle dance-hall dove sono arrivato con testi impegnati. Non dimentichiamo che ho avuto una vittoria musicale nel 2002 (nota, vittoria come miglior album reggae).

Outre-mer-La 1ère: L’altra tua novità è questa serie sul rap in cui suoni.

Signore Kossity: La serie si chiama Diana Boss† Sono stato avvicinato dalla produzione alla ricerca di un rapper della mia generazione. Questa serie racconta la storia di Malika alias Diana Boss, una giovane donna che cerca il suo posto nel mondo del rap oltre alla laurea in giurisprudenza. Si confronta con il razzismo e il sessismo. Per me Diana Boss potrebbe essere la nuova Diam’s. Interpreto il ruolo di un conduttore radiofonico, un ex rapper convertito, che organizza battaglie rap.

Outre-mer-La 1ère: Hai altri progetti al cinema?

Signore Kossity: Ho recitato in un episodio della serie tropici criminali in onda a breve su France 2. E ho altri progetti come sceneggiatore e attore. Finalmente è uscito un libro sulla mitologia greco-romana. Racconto la vita e il viaggio di Ercole.

Diana Boss su France.TV slash dal 4 aprile.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

The Quarry: brividi in 4K grazie alle nuove immagini del gioco horror

LIVE – Attacco Kramatorsk: Mosca accusa gli ucraini di aver sparato deliberatamente alla stazione dei treni