in

Massimiliano Allegri ancora l’uomo per il lavoro? Il terribile figlio della dinastia degli Elkann dubita seriamente | Juventus-fr.com

La Juventus, brillantemente qualificata alla finale di Coppa Italia dopo aver vinto la semifinale di mercoledì sera contro la Fiorentina, potrebbe comunque salvare la propria stagione. Alla guida della squadra, Massimiliano Allegri comincia a sentire un po’ di pressione sul suo futuro sulla panchina del Torino e internamente si cominciano a porsi delle domande serie. È il caso di Lapo Elkann, l’enfant terrible della dinastia degli Elkann.

Eliminato dagli ottavi di finale di Champions League, sconfitto nella finale di Supercoppa Italiana e ora in difficoltà per mantenere il quarto posto in campionato, il club torinese è lontano dal raggiungere i gol di inizio stagione e nemmeno i suoi metodi . non sembrano essere unanimi. Prima della qualificazione alla finale di Coppa Italia, l’agente italiano Massimo Brambati ha parlato della stagione e ha detto che uno dei membri della famiglia Elkann (Lapo) sta cominciando a dubitare del futuro di Allegri alla guida della squadra.

“Al club l’opinione di Lapo Elkann conta poco, ma sì. E’ ancora uno degli uomini più importanti della famiglia. Penso che abbia centrato il segno, non so se le critiche siano rivolte all’allenatore o chi l’ha scelto. Non è un allenatore della ricostruzione. Bisogna prenderlo dopo la ricostruzione per continuare questo lavoro con giocatori già creati e portati a termine. Se la Juve perde questo quarto posto lo farà sicuramente chiedere e il feeling di Lapo potrebbe essere diverso , ma per ora non sembra essere più in pericolo di così. Non dovrebbe tenere conto di quel nome. Tutti dietro hanno un programma difficile”. L’agente ha raccontato di Lapo Elkann, fratello di John, entrambi membri della famosa famiglia proprietaria della Fiat e che lavora a stretto contatto con Andrea Agnelli, il presidente bianconero.

Torna il fantasma Conte?

Tornato sulla panchina della Juventus ad inizio stagione, Max Allegri sta vivendo una stagione difficile ma non crede di essere più in pericolo, nonostante gli ultimi annunci di Lapo Elkann, un po’ provocatorio con il tecnico transalpino . “Non commenterò. Lapo è uno dei primi tifosi della Juventus e dico con affetto che avrà espresso la sua opinione. È un momento determinante della stagione e dobbiamo pensarci. Dobbiamo finire in top four “E prova a qualificarti per la finale di Coppa Italia. Poi valutiamo come abbiamo lavorato. Alla Juventus devi sempre lavorare per vincere, fai il punto a fine stagione”. Allegri ha parlato alla stampa.

Se sembra ancora essere l’uomo per il lavoro, Brambati ha comunque ravvivato la voce di Antonio Conte. “Ci voleva Conte, che conosce bene l’ambiente Juve, per ricostruire. Questa Juve manca, anche fisicamente. C’è una responsabilità in questo settore per quanto riguarda gli infortuni. Il risultato? non è solo colpa di Ronaldo e della sua partenza. Kean non aveva ragione uomo, è vero, ma certi risultati sono anche colpa sua. C’è chi mi ha detto che Guardiola, Klopp e Conte ci mettono la bocca in bocca alla preparazione fisica, Allegri invece sta fuori. Hanno tutti infortuni muscolari”. Si fida? “TMW.”

Allegri sarà ancora in carica la prossima stagione

Se c’è la possibilità di vedere la Juventus senza trofeo per 10 anni a fine stagione, Massimiliano Allegri non dovrebbe lasciare il suo incarico. Come riportato “La Gazzetta dello Sport”, La dirigenza torinese non ha intenzione di separarsi dal suo tecnico nel prossimo futuro. L’obiettivo principale a fine stagione resta il quarto e nessun motivo per esonerare Allegri se ci riesce. Tuttavia, sarà sotto pressione e dovrà portare la squadra allo scudetto la prossima stagione. I leader sono pronti a offrirgli un jolly, ma non due…

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

qual era la posizione di Marine Le Pen sull’Ucraina nel 2014? – Liberazione

Un gruppo di seguaci del “Distretto 31” in lutto