in

Rexel: In un mercato ristretto, Rexel riesce ad aumentare i suoi prezzi… e i suoi volumi di vendita

(BFM Bourse) – Il distributore di apparecchiature elettriche nel settore edile ha registrato una forte crescita nel primo trimestre e continua a fare passi da gigante nel mercato azionario per avvicinarsi a un potenziale candidato per il CAC 40.

L’effetto prezzo non ha in alcun modo smorzato i clienti di Rexel all’inizio dell’anno. Il distributore specializzato in prodotti e servizi legati all’energia per il mercato residenziale, terziario e industriale ha avuto un “ottimo inizio anno” nel 2022, con un aumento delle vendite del 16%, trainato sia dall’aumento dei prezzi che dalla crescita dei volumi. Il titolo beneficia di un guadagno del 6% a 20,67 euro intorno alle 10:00. Candidato potenziale per l’ingresso nel CAC 40, l’anticamera di cui ha recentemente aderito, il Next 20, Rexel vede la sua capitalizzazione salire a 6,3 miliardi di euro, avvicinandosi a quella del pollice piccolo dell’indice di punta (Renault a 6,8 miliardi attualmente).

Il primo trimestre del 2021 di Rexel era già dinamico. Un anno fa, per la prima volta, l’attività del gruppo è tornata ai livelli pre-sanitari, crescendo dell’8,6% a perimetro costante, su base giornaliera costante, in un contesto di miglioramento delle condizioni di salute in molti paesi. Ma nonostante questa base di confronto esigente, la crescita dei ricavi del primo trimestre 2022 è ancora più spettacolare.

Per i primi tre mesi dell’anno fiscale, le vendite sono state pari a 4,377 miliardi di EUR, con un aumento del 31,4% su base riportata (incluso, in particolare a causa dei dettagli contabili negli Stati Uniti, un effetto calendario favorevole, che si invertirà nel quarto trimestre, nonché un positivo impatto valutario legato all’apprezzamento del dollaro e al contributo dell’acquisizione Mayer). A parità di giorni, la crescita è stata del 16%, riflettendo trend positivi in ​​tutte le aree geografiche in cui Rexel opera.

Cessione delle sue attività russe

Il gruppo è quindi soddisfatto di una “performance eccellente” in Nord America (+21,6%) con la ripresa in corso e di una forte resilienza in Europa (+13,6%) nonostante effetti base più difficili. , per compensare la minore crescita (+5,5%). in Asia-Pacifico, dove l’attività è ripresa più rapidamente che nelle altre aree geografiche colpite dalla pandemia lo scorso anno. Per inciso, Rexel sottolinea che il mese scorso ha venduto la sua azienda in Russia (che rappresentava solo lo 0,1% delle vendite totali) al management locale.

La crescita è stata sostenuta sia dall’aumento dei volumi (contributo di 2,83 punti percentuali) che dei prezzi di vendita (contributo di 4,05 punti percentuali sui cavi e addirittura di 9,1 punti sui prodotti non via cavo).

Secondo il CEO Guillaume Texier, Rexel continua a beneficiare della “forte domanda sottostante unita alle tendenze dell’elettrificazione, che dovrebbero accelerare nell’ambiente attuale. Le nostre prestazioni dimostrano anche la nostra capacità di trasformare le tensioni nella catena di approvvigionamento in un’opportunità per aiutare a gestire la carenza di prodotti, garantendo al contempo che gli aumenti di prezzo da parte dei fornitori siano completamente trasferiti.”

“Ambiente raro”

Per l’azienda, sembra che queste persistenti tensioni nella catena di approvvigionamento, alimentate dai blocchi della Cina, non miglioreranno al più presto nella seconda metà dell’anno. Tuttavia, questo “ambiente di scarsità” è piuttosto… un’opportunità per Rexel “mentre continuiamo ad aiutare i nostri clienti a far fronte alla carenza di prodotti e alla disponibilità di manodopera, consentendo loro di aumentare la loro efficienza operativa”, sottolinea il gruppo. Anche il portafoglio ordini è in aumento nei paesi chiave a causa della continua domanda.

In questo contesto, nonostante le attuali incertezze geopolitiche ed economiche, il management confida nel raggiungimento degli obiettivi del 2022. 6%, un margine EBITA rettificato superiore al 6% e una conversione del flusso di cassa libero superiore al 60%.

Infine, il gruppo invita gli investitori a incontrarsi il 16 giugno al Capital Markets Day a Zurigo, in Svizzera, dove si trova la più grande filiale di Rexel, per presentare una roadmap aggiornata a medio termine.

Guillaume Bayre – ©2022 BFM Borsa

Stai seguendo questa azione?

Ottieni tutte le informazioni su REXEL in tempo reale:


What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

sospetti omicidi a Mariupol, l’Onu conferma le esecuzioni a Boutcha

Attacchi coraggiosi alle pagine AMP di Google, “dannose per gli utenti”