in

“Scarborough” e “Transplant” vincono ai Canadian Screen Awards

TORONTO — I creatori di “Scarborough” credono che il successo del dramma ambientato nella periferia di Toronto ai Canadian Screen Awards sia un tributo alla comunità a est di Queen City che lo ha reso possibile.

L’adattamento da libro a schermo ha vinto tre grandi nomi, tra cui quello per il miglior film, per un totale di otto trofei domenica sera durante la celebrazione di una settimana di film, TV e media digitali.

Shasha Nakhai e Rich Williamson, che si sono portati a casa il premio per il miglior regista, si sono detti felici che il loro primo lungometraggio sia stato così acclamato dall’Academy of Canadian Cinema and Television, anche se il film è stato girato pensando a un pubblico diverso.

“Soprattutto, per noi era molto importante che il film potesse entrare in contatto con le persone per cui l’abbiamo realizzato, e tutto quanto sopra è stato un bonus”, ha detto la signora Nakhai in una conferenza stampa virtuale domenica. Nonostante tutto il lavoro che tutti hanno dedicato al film per essere visto dall’industria cinematografica canadese, questo significa molto”.

Il signor Williamson ha affermato che il successo di “Scarborough” è dovuto alla comunità che sta conquistando, molti dei quali hanno offerto volontariamente il loro tempo, talento e fiducia per sostenere la produzione a basso budget.

Il film presentava un mix di attori esperti e aspiranti a raccontare la storia di un trio di bambini e dei loro assistenti che trovano un collegamento nella loro lotta collettiva contro povertà, pregiudizio, abuso e dipendenza.

Tra le giovani star del film c’era Liam Diaz, che domenica ha vinto il premio come miglior attore protagonista per la sua interpretazione di Bing, un ragazzo filippino alle prese con un trauma.

Il tredicenne ha detto di aver sentito i suoi genitori urlare dal piano di sotto quando il suo nome è stato chiamato durante lo spettacolo e spera che i suoi amici lo abbiano ascoltato nonostante fosse una serata scolastica.

“Quando ho iniziato il film, ero molto timido”, ha detto Diaz ai giornalisti. Fare film mi ha aiutato a uscire dalla mia zona di comfort.

“Transplant” di CTV ha guidato i vincitori televisivi e ha portato a casa i premi nelle categorie dramma.

Lo spettacolo medico ha vinto i premi per la migliore serie drammatica e recitazione per gli attori principali Hamza Haq e Laurence Leboeuf, per un totale di otto premi.

“Sort Of”, la commedia drammatica della CBC, ha portato a casa la migliore serie comica, vincendo un totale di tre trofei per la sua prima stagione.

Il co-creatore Bilal Baig ha detto che lo spettacolo è una “lettera d’amore” alle comunità che rappresenta, comprese le persone queer e transgender, che ritraggono personaggi in modi che non si vedono spesso sullo schermo.

“Questo spettacolo significa molto per molte persone”, ha detto ai giornalisti Bilal Baig. Sento che ci sono molte vittorie nella comunità in questo momento perché c’è così tanto che ci attrae”.

Altri grandi vincitori di domenica includevano “Kim’s Convenience” della CBC, in cui gli attori Paul Sun-Hyung Lee e Jean Yoon sono stati nominati rispettivamente come miglior attore protagonista e attrice in una serie comica.

Il premio per il miglior documentario è andato a “Kímmapiiyipitssini: Il significato dell’empatia” del regista di Kainai First Nation Elle-Máijá Tailfeathers.

SM. Tailfeathers è stata anche premiata per le sue capacità recitative come migliore attrice protagonista in “Night Raiders”, che ha aggiunto un sesto premio alla raccolta del thriller nativo.

Visibilmente commossa, la signora Tailfeathers ha ringraziato il regista di Cree-Métis Danis Goulet e il resto della troupe cinematografica, dedicando il premio alla sua famiglia.

“Vorrei dedicarlo ai miei nonni, che sono sopravvissuti al liceo e hanno vissuto la loro vita con amore, forza e dignità”, ha detto la signora Tailfeathers. E a mio padre che è sopravvissuto al collegio Sami e a mia madre che mi ha mostrato com’era vivere e guidare con amore”.

Il film futuristico è stato tra i migliori foto finalisti insieme a “Uccelli ubriachi”, “La dodicesima notte” e “Wildhood”.

I festeggiamenti della domenica alla fine sono stati incoronati come “Scarborough”, che ha ricevuto cinque riconoscimenti al suo nome durante la cerimonia.

La signora Nakhai e il signor Williamson, che hanno un background in documentari, hanno portato a casa il premio per il miglior primo lungometraggio venerdì, insieme a un premio in denaro di $ 25.000.

L’autrice Catherine Hernandez ha ricevuto il premio per la migliore sceneggiatura adattata per la sua storia basata sul suo romanzo d’esordio del 2017.

Cherish Violet Blood è stata nominata migliore attrice non protagonista e la produzione ha vinto per il cast e il montaggio del suono.

Lo spettacolo preregistrato di un’ora si è aperto con i TallBoyz e ha visto la partecipazione di ospiti come Catherine O’Hara, Simu Liu e Tatiana Maslany.

I Canadian Screen Awards hanno nominato la maggior parte dei vincitori in una serie di eventi virtuali che coprono 145 categorie, inclusi film, programmazione di sceneggiature, documentari, notiziari, reality TV, sport dal vivo e animazione per bambini.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Recensione Xiaomi TV P1E 55: quanto vale la TV Ultra HD più conveniente di Xiaomi?

Il PIL ucraino crollerà (-45%), ma la Banca Mondiale vede uno scenario ancora più fosco