in

ucciso un altro generale russo

Secondo quanto riferito da due media russi, il generale Vladimir Frolov, vice comandante dell’8a armata russa, è stato ucciso in combattimenti in Ucraina ed è stato sepolto questo sabato a San Pietroburgo.

Il generale Vladimir Frolov, vice comandante dell’8a armata russa, è stato ucciso sabato nella guerra in Ucraina e sepolto a San Pietroburgo, riferiscono i media russi Fontanka e Kommersant.

“Il maggiore generale è morto durante l’operazione speciale militare russa in Ucraina”Lo riporta il sito russo Kommersant, citando il servizio stampa dell’amministrazione di San Pietroburgo.

Il suo funerale, con gli onori militari, si è svolto nel cimitero di Serafimovsky alla presenza di Alexander Beglov, il governatore di San Pietroburgo, precisano le due località. Secondo il governatore, Vladimir Frolov “caduto a morte dei coraggiosi” in battaglia “in battaglie con il nemico ucraino”.

Kommersant aggiunge che il generale Frolov era il nipote di un soldato della “Grande Guerra Patriottica” – la partecipazione dell’Unione Sovietica alla seconda guerra mondiale, ndr.

Questa nuova scomparsa porterebbe il numero di generali uccisi in guerra dal 24 febbraio, più la scomparsa di un ammiraglio.

Tre settimane prima, l’Ucraina ha affermato di aver ucciso il comandante del 49° esercito del distretto meridionale russo, il generale Yakov Rezantsev.

Il tasso di mortalità tra gli alti ufficiali russi è molto alto. Il consigliere del presidente ucraino, Mykhaïlo Podoliak, lo ha descritto come “eccezionale“, può essere attribuito a “totale mancanza di preparazionedell’esercito di Mosca aggiungendo che “decine di ufficiali della classe media (Luogotenenti, Capitani, NdR) furono assassinati

Se fosse confermata l’unica cifra di cinque generali uccisi, significherebbe che le truppe di Vladimir Putin avrebbero perso più di un quarto dei loro generali in meno di un mese, dato che vari analisti stimano il loro numero a terra in una ventina. In confronto, l’esercito americano ha perso due generali nella guerra di Corea, che è durata tre anni in fasi ad altissima intensità. In Vietnam aveva perso l’impegno militare per tredici anni.

In particolare, ciò potrebbe essere spiegato da un desiderio consapevole da parte dell’Ucraina di prendere di mira la classe degli ufficiali russi, per interrompere la struttura di comando dell’esercito russo.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Visions du Réel: il Gran Premio assegnato a un regista di Losanna

La Juventus si è trattenuta, minacciata dalla Roma