in

Un sospetto accusato in Germania su richiesta del Portogallo

In Germania, su richiesta della giustizia portoghese, è stato incriminato un sospettato nell’ambito dell’indagine sulla scomparsa della ragazza britannica Madeleine McCann, che ha suscitato scalpore a livello internazionale quasi quindici anni fa, ha annunciato giovedì il pavimento in parquet di Portimao serata.

Questa svolta arriva quando le autorità tedesche affermano di avere prove dell’omicidio della piccola Maddie a partire dal 2020, con un pedofilo tedesco, “Christian B.”, già in custodia, identificato come il principale sospettato. Quest’uomo sta attualmente scontando una pena detentiva per lo stupro nel 2005 di un americano di 72 anni nel sud del Portogallo.

Madeleine McCann, meglio conosciuta come Maddie, è scomparsa il 3 maggio 2007 poco prima del suo quarto compleanno a Praia da Luz, una località balneare nel sud del Portogallo, dove era in vacanza con i suoi genitori e un gruppo di amici. La sua scomparsa ha innescato una straordinaria campagna internazionale per ritrovarla. Le foto della piccola Maddie, con i suoi capelli castano chiaro tagliati e i suoi grandi occhi chiari, sono diventate virali.

Nuovi oggetti

Dopo 14 mesi di indagini controverse, segnate in particolare dalle accuse contro i genitori, la polizia portoghese ha archiviato il caso nel 2008 prima di essere assolti e il caso è stato riaperto cinque anni dopo.

“Il fascicolo è stato riaperto dopo la comparsa di nuovi elementi”, ha spiegato all’Afp un portavoce della Procura della Repubblica, che ha indicato che le indagini stanno proseguendo “con la collaborazione delle autorità inglesi e tedesche”. Ma è stato solo nel giugno 2020 che il caso ha preso improvvisamente slancio, quando la procura di Brunswick ha annunciato che era diventato certo che la ragazza fosse morta e che i sospetti riguardavano un uomo di 43 anni, allora in custodia. a Kiel. nel nord della Germania, per una questione diversa.

Al momento dei fatti, secondo gli inquirenti tedeschi, abitava a pochi chilometri dall’albergo di Praia da Luz dove il bambino è scomparso. In detenzione, “Christian B.” messo in isolamento per evitare di essere attaccato dai compagni di reclusione, abbiamo appreso dalla stessa fonte.

Dopo essere stati onnipresenti nei media nei mesi successivi alla scomparsa di Madeleine, i suoi genitori hanno mantenuto un relativo silenzio per diversi anni sul fatto che volevano solo rivelare una svolta importante nella relazione.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Shaman King annuncia il sequel dell’anime con il trailer di Moody Teaser

Trafuga dati sanitari: sanzione da 1,5 milioni di euro alla società DEDALUS BIOLOGIA