in

I prezzi delle piastrelle stanno aumentando, i tempi di consegna si allungano a causa della guerra in Ucraina

“Non possiamo impegnarci sui prezzi per più di una settimana”, si rammarica Jean-Charles Kies, direttore della società Torchio, la cui sede principale si trova ad Hambye, nella Manica. Dall’inizio della guerra in Ucraina, il mercato delle piastrelle ha dovuto affrontare un’instabilità senza precedenti. I prezzi stanno aumentando, spinti dal prezzo del gas, che sta per “tra il 40 e il 45% del costo di produzione”secondo la PMI, membro del gruppo Algorel, la terza organizzazione di acquisto in Francia.

Soprattutto in Italia e Spagna, dove si trovano i principali produttori europei, le fabbriche di ceramica utilizzano forni particolarmente golosi. Vengono falciati solo durante i periodi di manutenzione invernale. In un anno il prezzo del gas è passato da 6€ al MWh a 150€ al MWh, con punte di 300€. “Nel 2021 abbiamo avuto diversi incrementi consecutivi, che abbiamo in parte assorbito. Fino alla crisi ucraina…”presenta Jean-Charles Kies.

Le scadenze si allungano

Perché il gas non è l’unico materiale con un picco. L’industria utilizza principalmente l’argilla dall’Ucraina, apprezzata per le sue proprietà fisiche e il bianco. Il conflitto richiede una riorganizzazione dell’intero settore. “C’è argilla di qualità in Sardegna, Bretagna o Germania, ma la domanda supera la capacità produttiva”, osserva il manager. Le fabbriche preferiscono concentrarsi sui prodotti più comuni. Alcuni hanno in programma di prendersi una pausa invece di produrre in perdita. “Abbiamo già termini di consegna per luglio. Crea carenze prevede Bruno Herbert, secondo direttore generale di Torchio. Soprattutto perché tutta l’Europa ha piazzato ordini enormi e svuotato scorte in anticipo. †

“Siamo preoccupati per i nostri clienti”

Tuttavia, questo non è il momento per la società di farsi prendere dal panico. “Siamo abbastanza strutturati per affrontare questa crisi per un anno. È per i nostri clienti che ci preoccupiamo”, afferma Bruno Herbert, il quale presume che gli individui saranno puniti di meno. Tuttavia, per i grandi progetti e gli appalti pubblici, il conto può essere elevato. “Ho un fascicolo su Cherbourg: c’è una differenza del 40% tra l’accordo quadro sulla consegna e il prezzo di oggi”, dice Jean-Charles Kies. Il settore teme anche che i clienti mostrino una procrastinazione, che avrà conseguenze per le aziende nel giro di pochi mesi.

I prezzi delle piastrelle stanno aumentando, i tempi di consegna si allungano a causa della guerra in Ucraina

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Cosa sappiamo delle figlie di Vladimir Putin, bersaglio di un’altra ondata di sanzioni statunitensi?

E sei per i Lions!