in

Il jazzista Jon Batiste e l’inaspettato Silk Sonic trionfano ai Grammy Awards

L’eclettico jazzista afroamericano Jon Batiste e l’inaspettato progetto retrò Silk Sonic, indossato da Bruno Mars, hanno trionfato domenica ai Grammy Awards, equivalenti agli Oscar della musica americana. Un altro momento emozionante della serata è stata l’esibizione del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, che ha chiesto agli artisti e al mondo di sostenere il suo paese invaso dalla Russia. Foriera del loro successo, la serata di gala della 64a edizione, spostata da Los Angeles a Las Vegas a causa della pandemia di Covid-19, ha aperto la serata con un’energica performance di Silk Sonic. Baffi fini per Bruno Mars, parrucca a scodella inquietante che ricorda Mireille Mathieu per Anderson .Paak, i due uomini al centro di questo progetto ispirato ai suoni, paillettes e colletti della tortiera anni ’70, sono tornati sul podio per ricevere l’ambito” Premio Canzone dell’anno”. Il pubblico dell’MGM Grand Garden Arena li ha ritrovati pochi istanti dopo per la “registrazione dell’anno”, un’altra importante categoria dei Grammy Awards. “Stiamo facendo tutto il possibile per rimanere umili in questo momento, ma nel settore che viene chiamato una vittoria schiacciante”, ha affermato Anderson .Paak. “Vi amiamo tutti. Silk Sonic sta pagando per il tour stasera”, ha detto ai suoi sfortunati avversari. Jon Batiste ha mostrato più eleganza dopo aver ricevuto il Grammy Award come Album of the Year, considerato il più alto riconoscimento dell’industria musicale americana. “Sono profondamente convinto che non ci sia artista migliore, musicista migliore, ballerino migliore, attore migliore. Le arti creative sono soggettive e toccano le persone in un momento della loro vita in cui ne hanno più bisogno. il musicista virtuoso quando ha ricevuto il premio , il quinto della giornata. Jon Batiste, 35 anni, è stato il grande favorito della serata con undici nomination. In particolare è stato premiato per le musiche del film d’animazione “Soul” che gli è valso l’Oscar nel 2021, ma ha gareggiato in quasi tutti gli stili (R&B, jazz, classica, ecc.).Altra favorita, la giovane Olivia Rodrigo sperimentata una serata mista. Se davvero è stata incoronata “rivelazione dell’anno”, un ambito premio per il lancio della carriera, ha fallito nel grande slam nelle quattro categorie principali che alcuni avevano previsto per lei, come Billie Eilish due anni fa. La diciannovenne rivelata da Disney Channel ha anche ricevuto il premio “Best Pop Solo Performance” per il suo titolo di “Drivers patent”, vincendo contro grandi nomi come Justin Bieber, Billie Eilish, Ariana Grande e Brandi Carlile. Eilish, Bieber e Lil Nas X sono stati tra i migliori contendenti della serata in termini di nomination, ma sono rimasti a mani vuote nonostante prestazioni memorabili. Lady Gaga ha anche onorato lo spettacolo eseguendo diverse canzoni da “Love for Sale”, il suo album in duetto con Tony Bennett, che l’ha presentata in un breve messaggio video. Doja Cat ha salvato la situazione vincendo il Grammy per la migliore performance di duetto pop, grazie alla sua collaborazione con la cantante SZA nella hit “Kiss Me More”, un mix particolarmente riuscito di pop trap cosparso di glitter da discoteca. Il presidente ucraino ha mobilitato tutti i partecipanti parlando, tramite registrazione video, per invitare gli artisti a sostenere il suo popolo. “Guerra. Qual è esattamente il contrario della musica? Il silenzio delle città in rovina e delle persone che sono state uccise”, ha lanciato, vestito con la sua ormai consueta maglietta color cachi, prima di un’esibizione di John Legend, insieme ad artisti ucraini, Mika Newton e Lyuba Yakimchukt. “Dì la verità sulla guerra, sui tuoi social media, in TV. Sostienici in ogni modo possibile, tranne il silenzio. E poi ci sarà la pace”, ha aggiunto. L’irrequieto Kanye West era anche in corsa con il suo album “Danda”, che ha ricevuto due titoli nella categoria rap domenica pomeriggio, “Hurricane” e “Jail”. L’artista chiaramente non aveva fatto il viaggio a Las Vegas. Inizialmente avrebbe dovuto esibirsi sul palco, ma gli organizzatori lo avevano informato che non era più il benvenuto. In questione: attacchi sui social contro il comico Pete Davidson, in una relazione con l’ex moglie Kim Kardashian, e contro il conduttore della serata Trevor Noah, che ha concesso a “Ye” una breve sospensione da Instagram. Sul versante rock, i Foo Fighters hanno vinto i tre premi per i quali erano in lizza, una settimana dopo la morte improvvisa del loro batterista Taylor Hawkins in Colombia, poco prima di un concerto. Il gruppo dell’ex batterista dei Nirvana Dave Grohl ha portato a casa i Grammy per il miglior album rock, la migliore canzone rock e la migliore performance rock.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Con l’effetto Xavi, il Barcellona è un contendente per il titolo

nuove esplosioni nell’ovest del Paese, quasi 1.500 persone evacuate da Mariupol martedì