in

La Real Sociedad ha sconfitto l’Espanyol all’ultimo minuto per assicurarsi il posto in Europa

PARIGI, 4 aprile (Benin News) –

La Real Sociedad ha aumentato le proprie possibilità di giocare nelle competizioni europee la prossima stagione battendo 1-0 l’RCD Espanyol, grazie a un rigore al 95′ di Alexander Isak che ha premiato le loro più grandi ambizioni nella 30° giornata di lunedì della Liga Santander 2021-2022.

Sembrava che ‘txuri-urdines’ e ‘pericos’ avrebbero firmato per un pareggio a reti inviolate di valore leggermente superiore per gli ospiti nel tentativo di porre fine alla retrocessione il prima possibile, ma una sfida nel finale di Calero su Merino si è conclusa con il rigore che ha dato la vittoria ai locali, che hanno chiuso al sesto posto, a sei punti dal Villarreal, stesso distacco per il sogno del quarto posto e della Champions League.

La squadra di Imanol Alguacil ha dovuto aspettare la fine della partita per sfruttare al meglio la propria giocata e le proprie ambizioni contro la squadra di Vicente Moreno, che non ha visto praticamente nulla sulla porta di Alex Remiro e che da esterno ha mostrato ancora una volta la sua mancanza di “pugno” mostrato. Devono ancora vincere nelle loro trasferte nel 2022, ma se perdono il punto che sembravano aver raggiunto, sono ancora dieci punti di vantaggio sulla zona retrocessione.

Per la seconda partita senza l’attaccante e capitano Mikel Oyarzabal, il Real ha mostrato che il suo problema quest’anno è l’attacco, penalizzato anche dalla brutta annata di Isak. Ciononostante, sono partiti molto forte e hanno portato in salvo gli avversari, regalando loro le due migliori occasioni del primo tempo: un potente attacco di Zubimendi a inizio partita, che ha deviato Oier Olazabal con un colpo di testa, e un altro di David Silva dopo un tiro al volo di Diego Rico sul pezzo, bloccato dal portiere dell’Espanyol.

Anche l’Espanyol ha sofferto per l’assenza dell’attaccante Raúl de Tomás e non ha avuto slancio offensivo. In una partita in cui non offrivano molto gioco offensivo e non riuscivano ad avanzare in contropiede, la loro migliore occasione della partita arriva nel primo tempo, con un colpo di testa di Leandro Cabrera che finisce di poco a lato del palo. †

Dopo l’intervallo, i Gipuzkoans continuano a prendere l’iniziativa e Sorloth arriva addirittura sull’1-0, una gioia di breve durata quando il VAR annulla il gol del norvegese per un precedente fallo. La squadra di Imanol Alguacil ha continuato a rappresentare la più grande minaccia fino a quando non ha trovato la sua ricompensa nel rigore di Calero su Merino, che non è stato perdonato da Isak.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Perché il prezzo della carta igienica potrebbe aumentare rapidamente

Unreal Engine 5 è ufficialmente disponibile per gli sviluppatori – Notizie