in

NUMERI COVID. Casi, morti… Valutazione del coronavirus in Francia

NUMERI COVID.  Casi, morti... Valutazione del coronavirus in Francia

COVID FRANCIA. Numero di casi, numero di pazienti in ospedale e in terapia intensiva, decessi… Scopri gli ultimi dati ufficiali sull’epidemia di coronavirus in Francia ogni giorno, dalle 19:00.

Dall’arrivo del coronavirus in Francia, le autorità pubbliche (Santé publique France e Data.gouv.fr) hanno monitorato quotidianamente l’epidemia utilizzando una serie di indicatori chiave, aggiornati quotidianamente. Casi confermati, decessi, ricoverati e pazienti in terapia intensiva, nuovi ricoveri, tasso di positività e tasso di incidenza… Scopri di seguito il rapporto completo e aggiornato. I dati Covid-19 sotto riportati sono aggiornati ogni sera dalle 19:00 alle 21:00.

Ecco gli ultimi dati ufficiali disponibili sul Covid-19 in Francia secondo i rapporti giornalieri di Public Health France e Data.gouv, sulla base dei dati dei test SI-DEP, dei dati ospedalieri e dei feedback delle istituzioni medico-sociali, comprese le case di cura . Per comprendere correttamente queste cifre sono necessarie molte precisazioni. Sono dettagliati sotto la tabella:

PRECISIONE – Dal 16 gennaio 2022 è stata sospesa la pubblicazione ufficiale del numero totale dei casi confermati dall’inizio dell’epidemia (accumulo totale) “en a causa di un prolungamento del periodo di consolidamento dei dati”, precisa Data.gouv. Il primo dato sopra riportato non è quindi un dato ufficiale, ma deriva da un accumulo effettuato dalle nostre cure a partire da dati non consolidati pubblicati quotidianamente tramite la banca dati SI-DEP Le reinfezioni vengono conteggiate come nuovi casi.

Ecco il numero di casi Covid-19, decessi, ricoveri, rianimazioni e guarigioni che sono stati osservati più o meno rispetto alla valutazione precedente (solitamente il giorno prima). Gli ultimi dati disponibili in Francia secondo i rapporti giornalieri di Public Health France e Data.gouv:

Leggi anche

Covid per città

Nuovi casi di covid, positività al test, quota di popolazione testata… Linternaute ti offre libero accesso ai dati sull’evoluzione dell’epidemia nel tuo comune. vedere

Sulla base dei dati giornalieri sul coronavirus in Francia, abbiamo sviluppato diverse curve che ci consentono di osservare l’evoluzione del virus in base al numero di casi confermati, al numero di ricoveri ospedalieri e pazienti in terapia intensiva, al numero di decessi ospedalieri e decessi totali e numero di rimpatriati, equiparato alla guarigione.

Per il primo grafico, la curva rappresenta la media dei casi registrati giornalmente su 7 giorni, mentre le barre rappresentano il numero di casi registrati nell’ultimo report giornaliero. Per gli altri grafici la curva rappresenta il totale (es. numero totale di ricoveri in corso), mentre le barre corrispondono alle variazioni giornaliere (saldo di ogni giornata di ricoveri, nuovi decessi, ecc.).

Dettagli sul numero di casi: Public Health France specifica che “i dati possono essere molto variabili a seconda delle attività di screening (riduzione delle attività nel fine settimana ad esempio, riduzione meccanica del numero di casi il lunedì) e delle scadenze per la comunicazione dei risultati” (di solito 24 ore al giorno ). Diverse modifiche al metodo di registrazione dei test positivi potrebbero anche aver interrotto il conteggio dei casi:

  • A metà maggio 2020, il governo francese e la sanità pubblica hanno cambiato il loro metodo di raccolta dei dati sui risultati dei test con il progetto SI-DEP. I dati relativi e successivi al 13 maggio 2020 non sono quindi del tutto comparabili. Sia la quantità che la natura dei test effettuati si sono notevolmente evolute. Da poche migliaia di test all’inizio dell’epidemia, la Francia è passata a più di 1 milione di test a settimana e poi a 2 milioni all’inizio di novembre 2020, influendo inevitabilmente sui numeri. Inoltre, al culmine della prima ondata, a marzo/aprile 2020, i test hanno coinvolto principalmente malati critici, generalmente ricoverati in ospedale, con tutti i pazienti con sintomi assenti o scarsi. Il numero effettivo di casi di Covid-19 in Francia è stato quindi significativamente superiore al numero stimato di casi confermati durante questo periodo.
  • Da metà novembre 2020, il numero di test positivi include i risultati dei test antigenici oltre ai test PCR.
  • Il 20 maggio 2021 Public Health France ha apportato una doppia correzione. Sebbene dall’inizio dell’epidemia ci siano stati più di 5,9 milioni di casi in Francia, questa cifra è stata rivista a quasi 5,57 milioni, ovvero 348.846 casi in meno. Una correzione molto visibile alla curva sopra. altri “incidenti” sul flusso di dati sono stati segnalati più volte da Public Health France.

Dettagli sui ricoveri ospedalieri: occorre qui distinguere tra l’evoluzione del numero totale dei pazienti ricoverati in un tempo T ei nuovi ricoveri ospedalieri, ovvero i nuovi ricoveri ospedalieri giornalieri (lordi). In un caso si tratta di un bilancio che tiene conto dei ricoveri, ma anche delle dimissioni dall’ospedale (cure o decesso). Nell’altro si parla solo di nuovi ricoveri in ospedale o in terapia intensiva con Covid in giornata.

I dati di ricovero ospedaliero tengono conto anche dei pazienti ricoverati “con” Covid-19 e non “prima” del Covid-19. Così possono prendere in considerazione i pazienti che sono stati ricoverati in ospedale per altri motivi. Tra tutti i pazienti Covid-19, la percentuale di pazienti ricoverati in ospedale per motivi diversi dal Covid-19 (ma portatori di SARS-CoV-2) secondo i dati dettagliati disponibili Public Health France dalla fine di gennaio 2022.

Precisione sul numero di morti: Da maggio 2020, Public Health France non aggiorna più il saldo in Ehpad su base giornaliera. Questo rapporto è stato aggiornato settimanalmente alla fine dell’estate, poi più volte alla settimana e infine stabilizzato a un ritmo di una o due volte la settimana. Pertanto, inizialmente abbiamo preferito cancellare il numero di decessi giornalieri nelle case di cura per non distorcere i grafici. Su richiesta di diversi lettori, dal 13 novembre 2020 mostriamo aggiornamenti sui decessi nelle case di cura (barre grigio scuro), che provoca picchi artificiali durante gli aggiornamenti. Anche gli errori e le correzioni dei dati sono stati segnalati più volte da Public Health France da metà marzo 2020, ma sono stati osservati anche alla fine del 2021, portando a volte a sopravvalutazioni, seguite da variazioni negative nel numero di decessi.

Leggi anche

Il Ministero della Salute calcola una serie di statistiche sull’andamento del Covid-19 nel Paese sulla base dei dati grezzi. Di seguito sono elencati quattro indicatori particolarmente importanti: tasso di positività al test RT-PCR, tasso di incidenza, tasso di riproduzione effettiva e tasso di occupazione del letto di terapia intensiva. Se il primo e l’ultimo sono di facile comprensione (percentuale di test positivi sul totale dei test effettuati e percentuale di posti letto occupati in base alle capacità iniziali del Paese), gli altri due meritano una definizione.

L’incidenza, rappresentato dalla seconda curva, è considerato un importante indicatore della virulenza del virus. Questo è il numero di nuovi casi di coronavirus diagnosticati attraverso un test PCR negli ultimi 7 giorni. Questa cifra è correlata al numero di abitanti, cioè un tasso espresso per 100.000 abitanti.

Il numero di riproduzione (R) corrisponde al numero medio di persone contagiate da un paziente. Se questa cifra è maggiore di 1, significa che una persona con Covid-19 contagia in media più di un’altra persona e quindi la malattia sta progredendo.

Se non vedi l’infografica, clicca qui

Precisione sul tasso di positività e sul tasso di incidenza: Sanità pubblica Francia ha modificato il metodo di calcolo per i principali indicatori, ovvero incidenza e positività al test, l’8 dicembre 2020. L’aggiunta di test antigenici nel primo indicatore ha quindi gonfiato meccanicamente il risultato del calcolo. † Il tasso di positività è diminuito drasticamente. Il motivo questa volta deriva dal conteggio dei test negativo: se la stessa persona ha sostenuto più test entro 60 giorni e sono negativi, ciascuno di essi viene conteggiato ora. In precedenza, se una persona risultava negativa più volte di seguito entro 60 giorni, veniva conteggiato solo il primo test. Solo dopo un test positivo la sua situazione è cambiata.

Public Health France ha spiegato in un comunicato stampa che questo nuovo metodo di calcolo si è rivelato più accurato perché tiene conto della “prevalenza del virus nella popolazione testata”. “Oggi, mentre l’epidemia continua, è comune che la stessa persona esegua più test, soprattutto quando i precedenti erano negativi. Inoltre, si è evoluta la conoscenza e il rischio di reinfezione, oggi considerato molto basso ma possibile dopo i 60 anni. giorni, dovrebbero essere identificati”, scrisse l’agenzia sanitaria in quel momento.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Renaud annuncia che voterà per Philippe Poutou alle elezioni presidenziali

Nonostante l’embargo, gli Stati Uniti continuano a importare petrolio russo!