in

Nuove sanzioni contro la Russia, Obama di nuovo alla Casa Bianca e il pulsante “modifica” su Twitter

Ti sei perso la notizia di stamattina? Abbiamo messo insieme un riepilogo per aiutarti a vedere le cose più chiaramente.

Gli Stati Uniti stanno preparando nuove sanzioni contro la Russia e forniranno aiuti finanziari all’Ucraina

Dopo l’onda d’urto provocata dalle scoperte fatte a Boutcha, l’Unione Europea e Washington hanno aumentato la loro pressione economica e diplomatica su Mosca, che è già bersaglio di uno spesso strato di sanzioni decise in tutto il mondo. E gli Stati Uniti prevedono di adottarne di nuovi mercoledì, in consultazione con l’Unione Europea e il G7, che mirano in particolare a vietare “qualsiasi nuovo investimento” in Russia, secondo una fonte esperta in materia. .

Martedì gli Stati Uniti hanno anche annunciato che rilasceranno ulteriore assistenza alla sicurezza all’Ucraina fino a 100 milioni di dollari per contrastare l’invasione russa. Questo è “per soddisfare un urgente bisogno ucraino di ulteriori sistemi anticarro Javelin”, ha affermato il portavoce del Pentagono John Kirby in una dichiarazione.

Barack Obama si riunisce con il suo “Vicepresidente” Joe Biden alla Casa Bianca

Prendiamo lo stesso e ricominciamo… o quasi. Barack Obama è tornato martedì alla Casa Bianca per la prima volta dal 2017, su invito di Joe Biden, per parlare di un argomento vicino a entrambi: l’accesso all’assistenza sanitaria negli Stati Uniti. Non sorprende che l’ex presidente e il presente si siano sfidati in battute e complicità.

Il primo ha così iniziato il suo intervento con un sonoro “Vicepresidente Biden”, che ha suscitato l’ilarità del pubblico con questo finto lapsus. E il secondo ha iniziato le sue stesse dichiarazioni con un “Mi chiamo Joe Biden e sono il vicepresidente di Barack Obama”, prima di far ricordare nostalgicamente la presenza di quest’ultimo dei “bei tempi andati”.

Dopo anni di rifiuto, Twitter testerà un pulsante “modifica” per correggere i suoi tweet

Elon Musk è appena entrato a far parte del consiglio e milioni di utenti lo chiedono da anni. Twitter ha annunciato che inizierà a testare una funzione di “modifica” in grado di correggere i suoi tweet dopo che sono stati pubblicati. La rete e il suo nuovo capo Parag Agrawal hanno affermato di voler trovare un equilibrio per garantire che il significato di un tweet non possa essere completamente cambiato in seguito.

“Perché tutti se lo chiedono… Sì, stiamo lavorando su una funzione di editing dall’anno scorso!” ha twittato l’account di comunicazione della società californiana.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Festival God save the kouign: un gruppo di fama internazionale a Penmarc’h! – Pont-l’Abbé

quali sono i sintomi della listeriosi?