in

Presto anche Call of Duty: NFTs?

Novità sul gioco Presto anche Call of Duty: NFTs?

Gli NFT sono un argomento ricorrente nelle notizie da un po’ di tempo ormai. Proprio come Call of Duty, tra l’altro. Le loro strade potrebbero incrociarsi in futuro? Sarebbe almeno in fase di studio, secondo un utente di Internet ben informato…

NFT ad ogni costo

Lo sappiamo, lo sentiamo: una nuova generazione di Call of Duty si prepara silenziosamente nell’oscurità. A poco a poco qualche informazione spunta fuori qua e là grazie a un tweet ufficiale, a un’offerta di lavoro un po’ troppo loquace oa insider con informazioni preziose: in ogni caso, il rumor del giorno lo dobbiamo a RalphsValve, noto utente del sito internet ed in particolare location per quanto riguarda le novità del franchise militare.

Quindi è chiaro che è particolarmente importante non prendere l’intero discorso alla lettera, ma i fatti meritano di essere riportati usando le pinzette: sostiene che gli NFT sono allo studio per una possibile integrazione… in Call of Duty.

Con la revisione UX/UI di Call of Duty, Infinity Ward prevede di personalizzare gli account Activision per includere mappe, emblemi del mondo, avatar e statistiche.

Activision prenderebbe in considerazione l’incorporazione di NFT. Le NFT sono state studiate per diversi mesi. Con la recente opposizione di EA agli NFT, questo potrebbe non avere mai successo.

Nulla è ancora certo

Gli NFT sarebbero quindi ancora allo studio e per ora nulla dice che verranno offerti bene nell’universo di Call of Duty, in un modo o nell’altro. C’è da dire che i diversi videogiocatori hanno posizioni abbastanza opposte: da una parte un colosso come Ubisoft che ha ribadito il proprio interesse per la cosa, e dall’altra EA che si oppone, come alcuni studi di sviluppo che hanno optato per retromarcia.

Senza necessariamente parlare di NFT, almeno ultimamente sappiamo che Activision sta preparando ciò che internamente chiama “CoD 2.0”, un’era completamente nuova per Call of Duty. Ciò sarà dovuto all’arrivo di Warzone sui dispositivi mobili, ma anche a un sistema di abbonamento a pagamento che si dice sia in fase di sviluppo.

Per quanto riguarda il prossimo gioco della saga, sarà il sequel di Modern Warfare e potrebbe non uscire quest’anno, secondo le voci dei corridoi. C’è da dire che alcuni non esitano a descrivere il progetto come: “mondo aperto”che cambierebbe radicalmente la situazione…

Presto anche Call of Duty: NFTs? Presto anche Call of Duty: NFTs?

Informazioni su Call of Duty: Warzone

Profilo di Max_Cagnard, Jeuxvideo.com

Tramite Max_DodgerGiornalista jeuxvideo.com

PMTwitter

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Quale doppia nazionalità per fortificare la tana degli Atlas Lions?

Renaud annuncia che voterà per Philippe Poutou alle elezioni presidenziali