in

Recensione OnePlus 10 Pro: un buon top di gamma che non basta

Per il suo nuovo flagship, OnePlus propone un display di tre moduli. Quello principale mostra 48 megapixel: si tratta del famoso sensore IMX789 che era già presente su OnePlus 9 Pro. Inoltre, c’è un nuovo modulo ultra grandangolare da 50 megapixel, il Samsung Isocell JN1. Infine, per completare il quadro, qui è stato rinnovato il teleobiettivo 3.3x con sensore da 8 megapixel. Il modulo monocromatico da 2 megapixel presente su OnePlus 9 Pro è scomparso quest’anno. La partnership con l’azienda svedese Hasselblad, inaugurata lo scorso anno, verrà prolungata nel 2022.

La promessa di questo OnePlus 10 Pro non sembra rivoluzionaria. Possiamo anche dire che è molto simile a quello che già offriva il modello di punta dell’anno scorso. Vediamo se questo è confermato nella foto…

Modulo principale: 48 megapixel, f/1.8, eq. 23 mm



Xiaomi 12 Pro (12.5MP, 24mm eq., f/1.9, ISO 68, 1/100s)


OnePlus 10 Pro

Durante il giorno, OnePlus offre un’immagine molto più contrastata, anche troppo, una colorimetria lusinghiera e un’illuminazione meglio controllata rispetto al suo diretto concorrente, lo Xiaomi 12 Pro. Il tono generale dell’immagine è comunque abbastanza piatto. Perde quel lato caldo creato da OnePlus 9 Pro l’anno scorso.



Xiaomi 12 Pro (12.5MP, 24mm eq., f/1.9, ISO 3608, 1/20s)


OnePlus 10 Pro

Di notte, la tendenza è invertita. La foto del 10 Pro è molto curata, con un appiattimento abbastanza forte, nonostante un’esposizione più che corretta. Lo Xiaomi riesce a dare più nitidezza alla sua immagine, che si nota in particolare alla fine della scheda.

Modalità 48 megapixel



OnePlus 10 Pro (notte)


OnePlus 10 Pro (giorno)

In piena definizione, OnePlus 10 pro non offre tanto contrasto durante il giorno. La foto catturata è molto più liscia e la colorimetria non è più la stessa. Di notte non ci sono cambiamenti rispetto alla modalità standard da 12 megapixel.

Modulo ultra grandangolare: 50 megapixel, f/2.2, eq. 14 mm



Xiaomi 12 Pro (12,5 Mpx, equivalente 14 mm, f/2.2, ISO 167, 1/50 s)


OnePlus 10 Pro

Il nuovo sensore ultra grandangolare di questo OnePlus 10 Pro non è più soddisfacente di quello dell’anno scorso ed è un peccato. Come per il grandangolo, la colorimetria è abbastanza neutra, ma il contrasto è troppo debole e la mancanza di nitidezza piuttosto evidente; l’immagine purtroppo è stata levigata.



Xiaomi 12 Pro (12.5 Mpx, equivalente 14 mm, f/2.2, ISO 5401, 1/15 s)


OnePlus 10 Pro

In condizioni di scarsa illuminazione, il risultato è relativamente identico. L’illuminazione è molto migliore rispetto alla concorrenza, ma l’elaborazione del software è troppo presente qui. Ciò provoca una mancanza di nitidezza a causa del forte appiattimento. Anche in questo caso, la colorimetria è piuttosto fredda.

Modalità 50 megapixel



OnePlus 10 Pro


OnePlus 10 Pro (giorno)

Come con il grandangolo, l’ultra grandangolo di OnePlus 10 Pro ti consente di scattare in piena definizione (50 megapixel). Sfortunatamente, questo non aggiunge altro alla modalità standard (in 12,5 megapixel).

Modulo teleobiettivo: 8 megapixel, f/2.4, eq. 77 mm, zoom 3,3x



Xiaomi 12 Pro (12,5 Mpx, equivalente 48 mm, f/1.9, ISO 237, 1/100 s)


OnePlus 10 Pro

Su questo zoom ottico restano valide le osservazioni dei due moduli precedenti. L’ingrandimento è sicuramente maggiore di quello dello Xiaomi, ma il livello di dettaglio non è così importante. Il OnePlus 10 Pro manca di contrasto e la colorimetria non è così lusinghiera come il suo avversario… o anche il modello precedente.



Xiaomi 12 Pro (12.5 Mpx, equivalente 48 mm, f/1.9, ISO 6400, 1/15 s)


OnePlus 10 Pro

Di notte, il colpo è completamente schiacciato. L’elaborazione del software è troppo potente, rendendo completamente più uniforme la nostra scena fotografica.

Modulo frontale, modalità ritratto e video

Nella parte anteriore, il nuovo flagship OnePlus monta un modulo da 32 megapixel che offre prestazioni più che soddisfacenti. La gestione del colore è eccellente. L’elaborazione del software di Hasselblad sembra essere molto meno coinvolta rispetto ai sensori principali sul retro. La luminosità è ben controllata e il livello di dettaglio è buono, nonostante l’equalizzazione visibile quando, ad esempio, si ingrandisce un viso.

Anche la modalità Ritratto è molto buona. In primo piano, il risultato è uno dei migliori che abbiamo visto su Android. Il ritaglio è ottimo, lo smartphone riesce a catturare l’intero soggetto, senza urtare ciò che di solito manca (capelli, barba, orecchie, occhiali… solo per citarne alcuni). Il bokeh è molto bello e non sembra eccessivamente forzato. Otteniamo ottimi risultati anche con il modulo principale. Insomma, la modalità ritratto di questo OnePlus 10 Pro si avvicina all’eccellenza.

In video, lo smartphone può filmare in 4K a 120 fps o in 8K a 24 fps (contro i 30 fps su OnePlus 9 Pro). Il modulo grandangolare e il teleobiettivo sono entrambi dotati di stabilizzazione ottica (OIS), che fa quasi scomparire le vibrazioni.

What do you think?

Leave a Reply

Your email address will not be published.

GIPHY App Key not set. Please check settings

LeBron rivela il giocatore che desidera di più nella sua squadra!

Vegedream, Suspect 95 e Dj Mix 1er diventano attori, ecco il film in cui recitano